Il pensiero creativo, la meta competenza per il futuro

Tabella dei Contenuti

IL PENSIERO CREATIVO E’ UNA DELLE COMPETENZE RICHIESTE DAL MONDO DEL LAVORO NEL PROSSIMO FUTURO, DIRETTAMENTE COLLEGATO CON IL BUSINESS OGGI PIU’ CHE MAI IN CONTINUA EVOLUZIONE.

Le competenze del futuro

Una delle dieci competenze che saranno decisive nel prossimo futuro è certamente il pensiero creativo. Emerge da moltissimi recenti studi ma sicuramente il più autorevole è il rapporto Future of Jobs del 2023 del World Economic Forum. In un mondo dove tutti hanno accesso alle informazioni, il carattere distintivo per le persone e le aziende è la capacità di pensare fuori dagli schemi e di non limitare lo sguardo a modelli predefiniti. Il pensiero analitico è un elemento fondamentale nei processi aziendali ma spesso la logica risulta essere non efficace semplicemente perché guardiamo il problema da una angolazione sbagliata. Per le aziende che vogliono competere e rinnovarsi costantemente la creatività non è un lusso ma una stringente necessità

Creatività da allenare e stimolare

La creatività non è un dono congenito che ci portiamo dentro ma è una meta competenza che può essere allenata e stimolata. E qui ritorna uno dei tanti modelli altamente suggeriti da tutti: specifici percorsi formativi indirizzati alla costruzione delle competenze che il mercato richiede.

Esempi concreti di Creative Thinking

Molte sono le situazioni in cui grandi aziende hanno gestito situazioni critiche con un approccio di “pensiero creativo”.

Ad esempio la GE Healthcare, con il progetto “Adventure Series”, ha affrontato la sfida di rendere le procedure di risonanza magnetica meno spaventose per i bambini trasformando le macchine per la risonanza in esperienze avventurose. Ad esempio, è stato pensato di trasformare l’ambiente dove effettuare il rilevamento diagnostico da stanza fredda e spaventosa ad ambiente avventuroso e divertente. Questo approccio creativo ha migliorato significativamente la soddisfazione dei pazienti e la qualità delle scansioni pediatriche, dimostrando come la creatività possa risolvere problemi complessi e migliorare l’esperienza utente.

Altro esempio è quello di Coca Cola con il progetto “Share a Coke” che ha lanciato l’iniziativa sostituendo il logo sui prodotti con i nomi più comuni dei consumatori. Questa campagna ha sfruttato la creatività per personalizzare l’esperienza del cliente, aumentando il coinvolgimento e soprattutto le vendite del 2% negli Stati Uniti. L’idea innovativa di utilizzare i nomi ha creato una connessione personale con i consumatori, dimostrando l’importanza della creatività nel differenziare il brand e stimolare il coinvolgimento del cliente.

La proposta di SKILLSOFT

La piattaforma Percipio di Skillsoft mette a disposizione delle aziende moltissime risorse formative dedicate al pensiero creativo organizzate in percorsi formativi dedicati, canali tematici, corsi, video e molti libri. All’interno della Collection Business non solo è possibile quindi trovare moltissime risorse formative ma anche una serie di modelli guidati che agevolano i percorsi di crescita attraverso Aspire Journey, Interactive Benchmark, un efficace sistema di Content Curation ed anche ambienti dove simulare una conversazione assistita dall’Intelligenza Artificiale (CAISEY).

IL PENSIERO CREATIVO, LA META COMPETENZA DEL FUTURO

Il Digital Thinking nella proposta di Skillsoft

TI POTREBBERO INTERESSARE

Competenze di intelligenza artificiale nel processo del reclutamento